Fine delle polemiche: la moviola di Premium dà ragione alla Juve ancora una volta

Fine delle polemiche: la moviola di Premium dà ragione alla Juve ancora una volta




Arrivano conferme estremamente importanti in questi minuti per quanto riguarda gli episodi da moviola dell’anticipo di Serie A tra Benevento e Juventus, come si potrà percepire con grande facilità attraverso il video che abbiamo estratto da Mediaset Premium. In particolare, dopo aver dato ragione ai bianconeri in merito al calcio di rigore giunto nelle battute finali del primo tempo, a causa di un intervento ai danni di Pjanic, il focus si è poi spostato su quanto avvenuto nella ripresa.

In particolare, De Marco è stato bravo ad individuare il contatto sul piede dell’attaccante argentino. Higuain, infatti, ha messo fuori causa Viola e stava conquistando uno spazio importante per calciare verso la porta prima di essere agganciato in modo falloso. L’intervento va ritenuto da calcio di rigore per il danno procurato al piede del Pipita, come si può capire in modo limpido attraverso la lente d’ingrandimento dell’ex arbitro che ha analizzato con la solita attenzione l’episodio su Mediaset Premium poco fa.

La speranza è che questo chiarimento si riveli utile per mettere finalmente la parola fine alle polemiche che hanno preso piede in questi minuti, visto che molte pagine Facebook di fede anti-juventina si sono immediatamente scagliate contro l’arbitro Pasqua e ovviamente la Juventus, rea di ottenere sempre e comunque favori arbitrali, anche quando i moviolisti danno ragione ai colori bianconeri. Come del resto è avvenuto a Benevento, con il contributo che ci apprestiamo a condividere con voi.

Insomma, concentriamoci a questo punto sul video preso da Mediaset Premium, relativamente a quanto avvenuto nelle battute finali dell’anticipo di Serie A tra Benevento e Juventus, quando Higuain è stato agganciato in area e di è conquistato a conti fatti il calcio di rigore che si è rivelato decisivo in un match diventato inaspettatamente molto complicato per i ragazzi di Allegri in terra campana.