La Juve gode con Bentancur: numeri pazzeschi a 20 anni e all'esordio al Mondiale

La Juve gode con Bentancur: numeri pazzeschi a 20 anni e all’esordio al Mondiale

Bentancur
Bentancur



Davvero interessanti alcuni numeri che giungono direttamente dal Mondiale di Russia 2018, in particolare dalla partita disputata da Rodrigo Bentancur in occasione della sfida tra Egitto e Uruguay, stando a quello che si può percepire dal video scelto per voi oggi. Il centrocampista della Juventus, è giusto sottolinearlo, non ha disputato nemmeno la sua miglior partita in assoluto, ma ci sono alcuni dati impressionanti che la dicono lunga sull’impatto che questo ragazzo ha nelle squadre in cui milita.

Stando ad un’indagine condotta dopo il fischio finale, infatti, sappiamo che Bentancur è diventato il giocatore in grado di far registrare il numero più elevato di tocchi (104) e di passaggi riusciti (81) della sua Nazionale, almeno per quanto riguarda l’intervallo di tempo che dai Mondiali dal 1966 ad oggi. Certo, ci sono alcuni aspetti del suo gioco che hanno enormi margini di miglioramento, visto che nel complesso la valutazione della sua partita non va oltre la sufficienza.

Ad esempio, Bentancur deve crescere assolutamente dal punto di vista della velocità di gioco e di pensiero, provando ad essere un pochino meno scolastico. A lui viene chiesta maggiore iniziativa, cercando anche delle soluzioni personali. Tutti questi discorsi sono giustissimi, ma nessuno deve dimenticare che questo ragazzo ha appena 20 anni, che ieri era all’esordio assoluto ad un Mondiale e che alla Juventus ci è arrivato da perfetto sconosciuto tramite lo scambio con Tevez impostato con il Boca Juniors.

Ritornando invece alla prestazione di Bentancur, il giovane gioiellino bianconero ha già tracciato un pezzo di storia con il record disputato durante la partita di ieri e siamo alquanto sicuri che ci saranno tanti altri match dove dimostrerà il suo talento cristallino. Allegri crede tanto in lui, più volte lo ha utilizzato durante la scorsa stagione e qualora sarà protagonista in questi Mondiali, siamo sicuri che ritroverà ancora più spazio tra le fila bianconere.