Cesari contro Cakir: "Hai negato la Champions alla Juve e poi dai quel rigore alla Nigeria?"

Cesari contro Cakir: “Hai negato la Champions alla Juve e poi dai quel rigore alla Nigeria?”

Cesari
Cesari



L’Argentina di Messi è riuscita nel finale della partita contro la Nigeria ad ottenere una qualificazione che ad un certo punto sembrava assolutamente impossibile. Invece tutto è andato per il verso giusto, nonostante durante il match sia stato affidato un rigore un po’ dubbio alla Nigeria, con l’arbitro Cakir che non si è avvalso nemmeno del VAR per poter essere sicuro della propria decisione. Il contatto tra Mascherano ed il calciatore nigeriano è stato minimo, ma l’arbitro non ha avuto alcun dubbio a riguardo.

Una decisione che ha riportato alla mente un episodio della finale di Champions di Berlino tra Dani Alves e Pogba, quando il big match tra Barcellona e Juventus era sull’1-1. E’ stato l’ex arbitro Cesari, durante la trasmissione Tiki Taka Russia su Italia 1, ad evidenziare il comportamento diverso dello stesso arbitro durante due episodi praticamente simili, anche se il contatto tra Dani Alves e Pogba era stato ancora più netto. Cakir infatti ha arbitrato quella finale di Berlino che ha lasciato un bel po’ di amaro in bocca ai tifosi juventini, anche perché la Juventus aveva dimostrato ampiamente di poter tenere testa a quel Barcellona.

Purtroppo proprio l’episodio tra Dani Alves e Pogba ha in un certo senso decretato la fine del match, infatti il rigore era molto più netto rispetto a quello dato dallo stesso arbitro alla Nigeria nella partita con l’Argentina, ma in quel caso Cakir fece finta di non vedere. Se ci fosse stato il VAR probabilmente le cose sarebbero state ben diverse, ma ciò che infastidisce maggiormente è proprio l’aver utilizzato due pesi e due misure dallo stesso arbitro in due situazioni molto simili.

Se insomma un arbitro ha un suo metro di giudizio, deve utilizzarlo in tutti i match che arbitra. Ecco dunque il video estratto da Italia 1, che a conti fatti aumenta il rammarico dei tifosi della Juventus che ancora pensano a quella Champions League ormai andata.