Cari interisti, e lo sputo di Samuel a Nedved? L'ipocrisia social delle ultime ore

Cari interisti, e lo sputo di Samuel a Nedved? L’ipocrisia social delle ultime ore

Samuel
Samuel



Douglas Costa ieri è stato protagonista di un gesto da condannare, senza attenuanti, al punto che ci si aspetta una squalifica non inferiore alle 3 giornate dopo il cartellino rosso rimediato contro il Sassuolo. Oltre probabilmente anche ad una multa da parte della Juventus. Lo stile della società bianconera non concede giustificazioni per questioni simili, anche nel caso di forti provocazioni da parte degli avversari, come pare avvenuto nei confronti dell’esterno brasiliano che tanto bene stava facendo in queste settimane.

La premessa è doverosa, ma alla luce della forte dose d’ipocrisia che si è venuta a creare sui social nel corso delle ultime ore, è necessaria una parentesi storica. Tra i tifosi delle altre squadre che si sono scagliati contro Douglas Costa ci sono ovviamente anche quelli dell’Inter. Uno degli eroi del Triplete del 2010 è stato Walter Samuel, ma in molti probabilmente stanno dimenticando cosa sia avvenuto durante la finale della Supercoppa Italiana del 2005, al Delle Alpi, proprio tra Juventus ed Inter.

A gioco fermo, infatti, Samuel decise di sputare a distanza Nedved, senza che il suo avversario lo stesse guardando, in quanto poco prima gli aveva dato le spalle. Un gesto per certi versi ancora più brutto rispetto a quello di Douglas Costa, che non a caso costarono al difensore argentino tre giornate di squalifica. Insomma, nessuno vorrebbe mai vedere scene di questo tipo in campo e per primi i tifosi della Juventus hanno condannato il fatto di ieri. Mentre Samuel cercò scuse, parlando di giochi di prospettiva, Douglas Costa ha deciso di scusarsi immediatamente su Instagram:

Vorrei scusarmi con tutti i fan della Juventus per questa reazione fuorviante nel gioco di oggi. Mi scuso anche con i miei compagni di squadra, che sono sempre con me nei momenti belli e cattivi. Ero brutto, ne sono consapevole e mi scuso con tutti per questo. Metto in chiaro che questo atteggiamento isolato non corrisponde a quello che ho sempre dimostrato nella mia carriera. Douglas Costa @juventus“.

Dunque, in un calcio come quello contemporaneo si fa davvero fatica a trovare squadre i cui giocatori più rappresentativi in passato non abbiano commesso sciocchezze. Senza voler giustificare il brutto gesto da parte di Douglas Costa contro il Sassuolo, ma ricordando quanto combinato da Samuel con la maglia dell’Inter.