Cuadrado arriva a Firenze cerca lo Scudetto perso in albergo dal Napoli: la perla del 2018

Cuadrado arriva a Firenze cerca lo Scudetto perso in albergo dal Napoli: la perla del 2018

Cuadrado
Cuadrado



In questi anni Cuadrado ci ha regalato spesso e volentieri grandissime prestazioni in campo, nonostante Allegri lo abbia schierato praticamente in tutti i ruoli possibili, ma è probabilmente il video che ci apprestiamo a condividere con voi oggi a fare la differenza. Questa volta non parliamo di quanto combinato in campo dal forte esterno bianconero, quanto della presa in giro che il diretto interessato ha riservato al Napoli al momento dell’arrivo della Juventus a Firenze, in vista dell’anticipo di Serie A che oggi alle 18 vedrà i campioni d’Italia scendere in campo in un match per nulla semplice.

Concentrazione massima per tutti, ci mancherebbe, ma dopo mesi e mesi di alibi il nostro Cuadrado ha pensato bene di riservare una frecciata ed una presa in giro a Sarri e a tutti i giocatori del Napoli. Tutti ricordano cosa sia avvenuto lo scorso mese di aprile, con Inter-Juventus decisiva per la conquista del settimo scudetto consecutivo da parte dei bianconeri e le relative polemiche arbitrali che scaturirono dalla decisione di Orsato di non espellere Pjanic.

Il giorno dopo il Napoli perse malissimo proprio a Firenze. Un 3-0 senza storia con la tripletta di Simeone che a conti fatti chiuse in modo definitivo la lotta per il titolo. Ebbene, i nostri lettori più attenti ricorderanno che molti del Napoli, a partire dal loro allenatore della scorsa stagione, affermarono senza mezzi termini di “aver perso lo Scudetto in albergo”, alludendo ai presunti favori arbitrali per la Juventus il giorno prima della sfida alla Fiorentina.

Sarebbe stato Orsato, dunque, a determinare il KO di Mertens e compagni. E così Cuadrado ha deciso di riservargli uno sfottò, andando alla ricerca dello Scudetto perso in albergo ieri sera appena giunto nella struttura in questione. Addirittura, nel video in questione lo osserviamo dirigersi verso un dipendente, rimproverandolo per avergli detto che si trovasse lì. Insomma, un mito.