Tensione per l'arrivo della Juve a Napoli: scorta con 4 camionette e una Jeep della Polizia

Tensione per l’arrivo della Juve a Napoli: scorta con 4 camionette e una Jeep della Polizia

Juve
Juve



Sembra essere ormai un appuntamento immancabile quello relativo all’arrivo della Juve a Napoli, con relativo video che in qualche modo ci fa assaggiare un clima caratterizzato da una certa tensione. Quest’anno le cose sono andate diversamente e l’atmosfera appare più soft, anche perché non c’è più il grande ex Gonzalo Higuain. Tuttavia, fa sempre un certo effetto notare la presenza di 4 camionette ed una Jeep della Polizia.

Le cose, come accennato, sembrano comunque migliorare. Vedere per credere cosa sia avvenuto qualche anno fa, ad aprile 2017, quando la Juventus arrivò a Napoli in un clima effettivamente di grande tensione. Come vi testimoniamo qui di seguito.

1 APRILE 2017 – Incredibile questo video che mostra l’arrivo del pulman della Juventus a Napoli. Una lunga schiera di poliziotti in moto, macchine e furgoni antiassalto hanno dovuto scortare per proteggere la squadra bianconera. Dietro, una scia di motorini dei tifosi napoletani a seguire la scorta e il pulman. Insomma non sembra una partita ma una guerra. Sembra assurdo che una partita di pallone si trasformi in uno spettacolo da battaglia ma probabilmente tutte le polemiche che hanno accompagnato gli ultimi match hanno davvero esagitato gli animi.

Forse, sarebbe il momento da parte di molti attori del calcio di fare un esame di coscienza e riportare questi eventi a llo sport e al divertimento. Altrimenti non ha più senso ansdare avanti in condizioni del genere che possono davvero degenerare in qualcosa di grave. I giocatori della Juventus certo non giocheranno in un clima tranquillo. Probabilmente è anche un effetto un pò cercato proprio per intimidire la squadra che da quando è arrivata è stata sottoposta a misure straordinarie di protezione.

Sembra assurdo che una squadra di serie a debba scendere in campo in una situazione simile e sarebbe auspicabile dare un segno per evitare che si possa ripetere una situazione così grave. Ecco il Video.