Furia incontenibile di Cristiano Ronaldo negli spogliatoi del San Paolo

Furia incontenibile di Cristiano Ronaldo negli spogliatoi del San Paolo

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo



Come Juventus-Parma, anche la partita di Napoli ha avuto una coda polemica tra i bianconeri. Secondo l’edizione odierna di Tuttosport, infatti, Cristiano Ronaldo si sarebbe letteralmente infuriato coi compagni di squadra nello spogliatoio, dopo la sconfitta rimediata dalla Vecchia Signora al San Paolo. Una ramanzina per tutti, in attesa di capire se avrà gli effetti sperati.

Il caso di Juventus-Parma

Alcuni avranno sicuramente notato quanto avvenuto subito dopo il posticipo di Serie A tra Juventus e Parma, come ci è stato confermato attraverso il video dell’altro giorno. Al momento del fischio finale, infatti, non tutti i giocatori della squadra bianconera si sono recati sotto la curva per raccogliere l’applauso di coloro che sono accorsi allo stadio per sostenere i ragazzi. Vedere per credere il caso di Higuain e Pjanic, corsi immediatamente verso gli spogliatoi. Se ne è accorto Matuidi, che ha avuto una reazione evidente nei loro confronti e mostrandosi ancora una volta uomo spogliatoio.

Articolo originale

E’ Matuidi mania e ha colpito tutta la panchina Juve che al gol del francese ha imitato proprio il suo bizzarro balletto. E oltre Szczesny e Pinsoglio è incredibile veder ballare persino Chiellini. poi si vede anche un bacio di gioia di Berna ad Alex Sandro. Insomma la panchina è vicinissima alla squadra e nonostante a tutti piace stare in campo sono felicissimi per il compagno e il risultato.

Si son viste delle scene da vera squadra di amici contro il Bologna come Ronaldo che abbracciava Dybala in lacrime per il gol nell’anniversario della morte del padre.

Vedere la panchina vicina nelle emozioni ai giocatori in campo fa molto piacere ed è sintomo di uno spogliatoio sano. Il rapporto extracalcistico fra i compagni è senza dubbio uno dei segreti delle grandi squadre.

Matuidi veniva da una serie di critiche giornalistiche che lo additavano come l’unico in nazionale ad avere limiti tecnici. Critiche che non condividiamo vista la mole di palloni recuperati dal francese e i gol che riesce sempre a segnare. in ogni squadra di club ha sempre giocato come titolare inamovibile e se la Francia è campione del mondo forse dovrebbe ringraziare proprio il suo lavoro. Ecco il Video: