Sarri sbotta contro i giornalisti dopo le provocazioni per l'incontro con Agnelli

Sarri sbotta contro i giornalisti dopo le provocazioni per l’incontro con Agnelli

Sarri
Sarri



Stanno girando voci di ogni tipo in queste ore a proposito dell’incontro che c’è stato nei giorni scorsi tra Sarri e Agnelli, al punto che qualcuno ipotizza anche un addio imminente da parte del tecnico bianconero alla Juventus. In occasione della conferenza stampa di oggi da parte dell’allenatore, c’è stata una presa di posizione abbastanza netta, con il chiaro intento di ridare serenità all’ambiente dopo le polemiche che sono state innescate nei giorni scorsi, in seguito alla sconfitta di Verona.

In particolare, c’è stato un passaggio in cui Sarri ha voluto precisare una serie di concetti importanti, auspicando una volta per tutte che la partita di Verona possa essere archiviata. Anche perché la Juventus è pienamente in corsa in Serie A per la vittoria dello Scudetto, senza dimenticare la Champions League e la Coppa Italia. Ecco quanto detto da Sarri a proposito delle pressioni:

Se non volevo essere sotto esame facevo domanda alle poste. Questo è un lavoro fatto così, soprattutto alla Juventus. Mi sembra tutto ampiamente nella normalità, è venuto fuori un risultato negativo e ci sono delle ripercussioni esterne. All’interno la valutazione è che siamo in linea con quello che ci siamo detti, siamo arrivati a febbraio in piena competizione in tutte le manifestazioni in cui siamo dentro. Siamo in questa semifinale in Coppa Italia,agli ottavi di Champions, in piena lotta per il campionato: se si parla in linea generale, siamo in linea con gli obiettivi iniziali. Poi veniamo da una brutta partita e ci sono ripercussioni esterne molto più grandi di quelle che ci sono all’interne della società“.

Insomma, alcuni chiarimenti importanti da parte di Sarri, ma è chiaro che in una giornata come questa diventi importante analizzare per intero la conferenza stampa alla vigilia della sfida di Coppa Italia tra Milan e Juventus. Ecco il video.