Onore a Gattuso, che sportività: "Rispetto la Juve, ha la vittoria nel DNA" - LoStadium.it

Onore a Gattuso, che sportività: “Rispetto la Juve, ha la vittoria nel DNA”

gattuso



Mancano ormai poche ore all’attesissima finale di Coppa Italia: stasera, all’Olimpico, si affronteranno Juventus e Napoli. I bianconeri avranno la possibilità di “vendicare” la sconfitta patita nel 2012, quando l’undici di Conte chiuse una fantastica stagione (quell’anno si aprì il nuovo ciclo vincente con un campionato da imbattuti) con la sconfitta contro i partenopei.

Tanti, ovviamente, i motivi d’interesse della sfida. Spicca il confronto in panchina tra Sarri e Gattuso: quasi superfluo sottolineare il passato a Napoli del tecnico toscano, che però ieri ha sottolineato come sia rimasto concentrato sulla sfida e di non pensare troppo ad altri discorsi. Gattuso, invece, ha voluto prima elogiare il collega, poi il club più vincente d’Italia.

Sul grande spessore umano di Gattuso, e sulla sua cultura sportiva, d’altronde, non c’erano dubbi. Il tecnico del Napoli, capace di raddrizzare almeno parzialmente la stagione dei partenopei, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport: “Sarri? In passato facevo copia-incolla, non ho mai nascosto la mia ammirazione verso di lui. Ho studiato a fondo come fa giocare la difesa, mi piace l’idea del palleggio che ha portato in Italia. Mi piace tutto di lui. La Juventus? Non c’è mai un momento buono per sfidarla. Parliamo di un club vincente, ha questa mentalità nel proprio DNA. La vittoria fa parte della storia di questo club, da anni c’è grande continuità di risultati. Dovremo rispettarli e cercare di giocarcela con le armi che abbiamo a disposizione”. Chapeau, Rino!