Conte disprezza il secondo posto: "secondo significa primi tra i perdenti". Gufata storica - LoStadium.it

Conte disprezza il secondo posto: “secondo significa primi tra i perdenti”. Gufata storica




Autogufata dell’anno, quella di Antonio Conte quando disse che il secondo posto non vale assolutamente nulla e che se una squadra arriva seconda è la prima delle perdenti. Ebbene, quest’anno proprio Antonio Conte si è rivelato essere specializzato in secondi posti: secondo posto in campionato e Juve Campione d’Italia, secondo posto in Europa League e Siviglia campione grazie alla vittoria di ieri sera in finale.

Ecco le parole di Antonio Conte di qualche giorno fa e che oggi sembrano proprio un’autogufata:

“Il secondo è il primo dei perdenti. Capisco che c’è chi può accontentarsi di questo, ma per me il secondo posto non significa nulla. Il secondo è il primo dei perdenti, la storia la scrive chi vince. E’ quello che resta scritto, agli altri resta la Champions. Ognuno vuole arrivare il più alto possibile, però sinceramente a me dire ‘Sono arrivato secondo’ non mi cambia la vita ed è giusto che sia così. Chi vince scrive la storia, gli altri al massimo vanno a leggerla”.

Un’autentica gufata per il mister nerazzurro visto che proprio la sua squadra quest’anno è arrivata al secondo posto in Serie A e in Europea League. Fino a pochi giorni fa, Antonio Conte ostentava sicurezza spiegando che i suoi ragazzi dovevano vincere la coppa, sottolineando che mentre gli altri erano in vacanza loro continuavano a lavorare ad agosto per prepararsi alla finale, ma adesso il mister nerazzurro potrà riposarsi e godersi i due secondi posti tanto disprezzati da Conte.

Vi lasciamo al video in cui Antonio Conte parla del secondo posto e del suo valore secondo il tecnico nerazzurro.