Pirlo: incontro Agnelli-Allegri? Lo confermo, ma sento ancora la fiducia della squadra - LoStadium.it

Pirlo: incontro Agnelli-Allegri? Lo confermo, ma sento ancora la fiducia della squadra

La conferenza stampa di Andrea Pirlo pre Juventus-Napoli ha riguardato non solo la partita con i partenopei, ma soprattutto il futuro dell’allenatore bianconero e l’incontro tra Agnelli e Allegri durante il derby di Torino pareggiato dai bianconeri. Andrea Pirlo conferma l’incontro tra il Presidente della Juventus e l’ex tecnico bianconero Massimiliano Allegri, ma precisa che la squadra ha ancora fiducia in lui.

Ecco le parole di Andrea Pirlo:

Ci dobbiamo aspettare una gara tattica?

“Sarà una gara importante per la classifica. Loro stanno attraversando un ottimo momento vengono da risultati positivi e quindi avranno una grande voglia di fare un grande risultato allo stadium, ma noi abbiamo la stessa ambizione. Vogliamo fare la partita per prendere dei punti. Ci aspettiamo una partita aperta con due squadre che vogliono imporre il proprio gioco. Spero che sia una bella partita”.

Cuadrado può giocare più alto? Può giocare Buffon?

“Confermato Szczesny perché dopo una brutta prestazione c’è sempre voglia di riscatto. È giusto che Szczesny faccia vedere il suo valore effettivo. Per quanto riguarda Cuadrado stiamo provando delle soluzioni può giocare alto o basso ma valuteremo domani con calma”.

Cosa pensa dell’incontro tra Agnelli e Allegri?

“No nessuna presa di posizione, sono stato avvertito dal presidente in persona di questo incontro. È normale che possa esserci perché il calcio è una cosa invece l’amicizia resta. È come se andasse a cena con Maldini e poi venisse fuori che potrei diventare l’allenatore del Milan”.

Che aria c’è nello spogliatoio in questo momento?

“No non è una partita decisiva ma è importante anche perché poi ci saranno altre partite. Non la considero decisiva per raggiungere i posti Champions. È una partita importante perché si affrontano due squadre che hanno gli stessi obiettivi e che hanno la stessa voglia di raggiungere i tre punti. La pressione c’è ed è normale siamo abituati ad averla. Prima l’avevamo per lottare per il primo posto adesso c’è per centrare i posti in Champions, sappiamo che dobbiamo avere questa pressione e non dobbiamo guardare solo avanti ma anche dietro”.

​​​​​Ritiene gusto che domani si giochi questa partita?

“Noi come sempre rispettiamo il protocollo e siamo in sintonia con quello che dice l’ASL. Faremo quello che abbiamo sempre fatto ci presenteremo e giocheremo la partita”.

La squadra ha fiducia in lei?

Avverto la fiducia dei giocatori perché sono sempre in contatto con loro quotidianamente. Mi piace parlare con loro prima e durante gli allenamenti, mi danno grande fiducia su quello che voglio e che stiamo portano avanti. I giocatori mi seguono e hanno voglia di rivalsa. Sanno che non stiamo attraversando un bel momento ma sono i primi ad essere tristi per questa situazione”.