Milan-Tonali, problemi sul riscatto! La Juve è pronta ad approfittarne - LoStadium.it

Milan-Tonali, problemi sul riscatto! La Juve è pronta ad approfittarne

tonali

La ‘Gazzetta dello Sport’ in edicola oggi lancia un’indiscrezione di mercato davvero clamorosa: ci sarebbero infatti problemi per il riscatto di Sandro Tonali da parte del Milan. Per il centrocampista, ancora di proprietà del Brescia, si potrebbero quindi aprire in modo del tutto inaspettato le porte della Juventus.

Ma facciamo un passo indietro. Un anno fa, il Milan vinse la concorrenza dell’Inter per portare a casa quello che un po’ tutti definivano come il “nuovo Pirlo”, nonostante le differenze nello stile di gioco, o comunque uno dei prospetti più importanti del nostro calcio. I rossoneri trovarono così un accordo col Brescia sulla base di 35 milioni di euro, così suddivisi: 10 milioni per il prestito annuale, 15 per il riscatto e 10 milioni di bonus legati al rendimento di squadra e del giovane centrocampista.

Peccato che la prima annata di Tonali al Milan sia stata decisamente negativa. Il rendimento del classe 2000 ha costretto i rossoneri a ragionare sulle cifre del riscatto ed è quindi stata aperta una trattativa col Brescia. Tanto per intenderci, il diritto di riscatto del Milan scadrà domani: da allora ci sarà una nuova trattativa col Brescia e questo potrà portare all’inserimento di nuovi club, come appunto la Juventus. Per chiudere: Cellino, presidente del Brescia, non è intenzionato ad abbassare ulteriormente il prezzo del giocatore, considerato che è già passato da 10 a 5 milioni di euro di bonus. Il Milan chiede di scontarne altri 5 per il riscatto, condizione che non soddisfa il Brescia neppure con l’inserimento di due giovani nella trattativa.

La Juve, d’altronde, è attesa da un’estate in cui dovrà necessariamente rivoluzionare il suo centrocampo. E’ ormai risaputo che per Locatelli il Sassuolo chiede 40 milioni di euro, chissà che in extremis non possa arrivare una soluzione low-cost ma che garantisca comunque ad Allegri un giocatore da lui gradito.