Dybala-Juve, il rinnovo non si sblocca: e crescono i timori di perderlo a zero... - LoStadium.it

Dybala-Juve, il rinnovo non si sblocca: e crescono i timori di perderlo a zero…

In molti avevano indicato gli ultimi giorni di agosto come quelli decisivi per il sospiratissimo rinnovo di Paulo Dybala: l’arrivo in Italia di Jorge Antun, agente del giocatore, lasciava intravedere una possibile svolta nella trattativa ma non c’è stato neppure un incontro con la dirigenza della Juventus. Insomma, un chiaro segnale che siamo ancora lontani dalla chiusura.

La telenovela va ormai avanti da un anno. Dybala ha il contratto in scadenza nel 2022, la Juventus conosceva le insidie di un rinnovo non semplice e le trattative sono partite con ampio anticipo. Non è bastato per trovare un accordo, complici anche le ristrettezze economiche con cui i bianconeri devono fare i conti in questo particolare frangente storico. Non solo: soprattutto all’inizio non sono mancate né le frizioni tra club e giocatore, né i momenti di nervosismo – anche pubblici – dell’argentino. Se a tutto ciò si aggiungono cifre di certo non banali, si arriva ad un mix esplosivo che ha portato al nulla di fatto attuale.

La Juventus deve stringere i tempi, il club comincia ad intravedere la beffa: da gennaio, Dybala sarà libero di accordarsi con altri club per un trasferimento a parametro zero a giugno 2022, il PSG è alla finestra dopo i colpi di quest’estate. Le ultime notizie, però, non lasciano spazio all’ottimismo.

La distanza economica è ancora consistente. Dybala è partito da una richiesta di 12 milioni di euro stagionali, pretese che poi si sono abbassate a 10 milioni l’anno, vista anche la crisi dovuta alla pandemia. La Juventus vuole sì riconoscere il ruolo centrale della “joya” nella rosa ed è disposta ad aumentare l’attuale ingaggio da 7.3 milioni di euro. Ma Cherubini, ad oggi, non va oltre gli otto milioni a stagione più due di bonus, non facilmente raggiungibili, con nuova scadenza fissata nel 2025. Il tempo stringe e l’accordo va trovato in fretta: la Juve non può permettersi una beffa di questo tipo.