De Ligt sarà il prossimo big a partire? Voci dalla Spagna su uno scambio col Real Madrid - LoStadium.it

De Ligt sarà il prossimo big a partire? Voci dalla Spagna su uno scambio col Real Madrid

Matthijs De Ligt potrebbe essere il prossimo big a lasciare la Juventus: arrivato nell’estate del 2019 in cambio di 75 milioni di euro più 10 di bonus, il centrale olandese non ha mai confermato del tutto le aspettative (altissime) che avevano accompagnato il suo acquisto.

Alla prima stagione sufficiente, condita da qualche ingenuità “perdonabile” vista l’età e la prima esperienza in un campionato diverso dalla Eredivisie, ha fatto seguito un’annata anonima con Pirlo in panchina. L’Europeo, pessimo, con l’Olanda, la sensazione di essere ancora dietro nelle gerarchie a veterani come Bonucci e Chiellini e le critiche ricevute in patria, hanno aperto il caso De Ligt.

Per Van Basten, ad esempio, il classe ’99 “era andato in Italia per imparare a difendere e non ha imparato nulla”. Van Gaal, nuovo c.t. dell’Olanda, ha risposto così a chi gli chiedeva del nuovo status da panchinaro in nazionale: “Prima non ero il c.t.”. Insomma, De Ligt resta un difensore di buonissime prospettive ma, probabilmente, sarebbe opportuno ridimensionarne le prospettive. E, in questo senso, stridono gli 8 milioni di euro netti a stagione che la Juve gli garantisce e che lo rendono il giocatore più pagato della rosa.

Le difficoltà economiche del club bianconero potrebbero portare all’addio già a fine stagione. Sul giocatore c’è già stato qualche sondaggio di Chelsea e Liverpool, ma è il Real Madrid – ancora alla ricerca di un centrale di livello dopo le partenze di Ramos e Varane – ad essersi mosso con più decisione.

C’è di più: dalla Spagna parlano di un possibile scambio con Valverde. L’uruguaiano, stantuffo inesauribile del centrocampo, grande corsa abbinata a carattere e tecnica di buonissimo livello, potrebbe restare chiuso da un eventuale arrivo di Paul Pogba che si sommerebbe a quello di quest’estate, Camavinga. Il tutto senza dimenticare che i vari Modric, Casemiro e Kroos non danno cenni evidenti di cali fisici o motivazionali dovuti all’età. Insomma, Valverde potrebbe essere il tassello giusto per la Juve del futuro, considerato che proprio a centrocampo i bianconeri devono fare i conti con gravi problemi di personalità e tecnica da almeno un paio di stagioni.