Su Arthur piomba l'Arsenal. La Juve pensa a tre nomi per sostituirlo, piace Loftus-Cheek - LoStadium.it

Su Arthur piomba l’Arsenal. La Juve pensa a tre nomi per sostituirlo, piace Loftus-Cheek

loftus cheek

E’ sempre il centrocampo il reparto che causa più grattacapi alla squadra mercato della Juventus. Se ancora non si sblocca la cessione di Ramsey, attualmente positivo al Covid, c’è anche un altro fronte particolarmente “caldo” in uscita. Parliamo di Arthur Melo, brasiliano che nonostante i segnali di risveglio nelle ultime uscite (vedi Roma) proprio non riesce a rientrare nelle grazie di Allegri. L’ex Barcellona ha da tempo dato mandato ai suoi agenti di trovargli una nuova squadra e qualcosa, nelle ultime ore, sembra effettivamente muoversi.

Per Arthur si è fatto vivo l’Arsenal: Arteta è un suo grande estimatore e i “gunners” avrebbero già recapitato una prima offerta alla Juventus. Si tratta di un prestito con diritto di riscatto, per il momento una soluzione che i bianconeri non gradiscono. La Juventus sa bene che cedere definitivamente il cartellino del brasiliano, ipervalutato nello scambio con Pjanic col Barcellona, non sarà semplice né a gennaio né durante la prossima estate senza rischiare una grossa minusvalenza, ma l’intenzione è proprio quella.

E’ per questo motivo che la Juve accetterebbe il prestito semestrale, con ingaggio (o almeno una parte) pagata dai londinesi, a patto che l’Arsenal si impegni nell’obbligo di riscatto. Possibile che la trattativa possa poi incentrarsi sulle condizioni che porterebbero al riscatto: si pensi ad un numero minimo di presenze o alla qualificazione in Champions League dell’undici di Arteta.

La Juventus, in caso di cessione di Arthur, si ritroverebbe poi costretta ad acquistare un nuovo centrocampista. Piace, da sempre, Renato Sanches, ma è dura strapparlo al Lille che non apre a cessioni temporanee. Discorso simile per Bruno Guimaraes, mediano del Lione, mentre qualche spiraglio potrebbe aprirsi per Ruben Loftus-Cheek. Quello che era stato il perno del Chelsea di Sarri ora è relegato ai margini della prima squadra: il 10 volte nazionale inglese, classe ’96, già lo scorso anno era stato ceduto in prestito al Fulham e la storia potrebbe ripetersi quest’anno. Si tratterebbe di un’interessante occasione di mercato, vedremo se Cherubini deciderà di approfittarne.