Arrivabene conferma la cessione di De Ligt e spiega la situazione - LoStadium.it

Arrivabene conferma la cessione di De Ligt e spiega la situazione

Se non fossero abbastanza le partenze di Dybala, Chiellini, Morata e Bernardeschi ecco l’ennesima partenza in casa bianconera. Stavolta a scappare è De Ligt e non si tratta dei soliti rumors.

In realtà le prime avvisaglie del suo malcontento erano proprio arrivate da un suo sfogo. L’olandese spiegava che i due quarti posti della Juve erano troppo poco per lui e che ci voleva un progetto vincente per farlo restare.

Oggi è arrivata la conferma della sua voglia di andar via. Arrivabene in un’intervista ha parlato della cessione di De Ligt “spiegando che non è possibile trattenere un giocatore che vuole andare via”.

Al tempo stesso ha mandato un chiaro messaggio al Chelsea dichiarando “che è importante che tutte e tre le parti si alzino dal tavolo soddisfatte”

Il club inglese è avvisato: De Ligt è protetto da una clausola rescissoria di 120 milioni di euro. Probabilmente la Juve scenderà a 80 90 milioni per il cartellino ma non potrà andare oltre. E i motivi sono diversi.

In primis rimarrà senza difensori centrali di spessore, dato che mancherà anche Chiellini. Per cui dovrà intervenire sul mercato e le strade sono molto strette. I nomi all’altezza di De Ligt sono solo due, Bremer e Koulibaly. E ci sarà da lottare con due club, come Napoli e Torino, non proprio amichevoli verso la Juve.

Inoltre basta pensare che i due centrali, Romero e Demiral, che la Juve ha ceduto a basso prezzo adesso valgono 40 50 milioni di euro.

Vien da se che non è possibile scendere sotto gli 80 90 milioni per un difensore forte e giovane come De Ligt.