Tre richieste della mamma di Rabiot al Manchester United: ecco perché non è ancora chiusa la trattativa - LoStadium.it

Tre richieste della mamma di Rabiot al Manchester United: ecco perché non è ancora chiusa la trattativa

veronique rabiot

Adrien Rabiot è all’alba della sua quarta stagione alla Juventus ma potrebbe non andare oltre: il passaggio del centrocampista francese, arrivato in bianconero a parametro zero ma presto divenuto il simbolo delle ultime deludenti annate, al Manchester United è destinato a concretizzarsi prima della fine del calciomercato estivo. Gli inglesi hanno compiuto i primi passi ufficiali nella trattativa, la Juve non aspettava altro considerato anche che il contratto dell’ex PSG scadrà nel 2023.

Sottolineiamolo subito, l’accordo tra i club non è in discussione: la Juve vuole 20 milioni di euro ma andrà incontro all’offerta dei “red devils”, ad oggi fermi sui 15 milioni. Il vero ostacolo oggi è rappresentato dalle tre richieste della mamma-agente del calciatore, la signora Veronique Rabiot.

La prima richiesta coinvolgerà in modo diretto il nuovo allenatore del Man U, l’olandese ten Hag: Rabiot chiede centralità nel progetto tattico, vuole determinate garanzie sul suo “status” di titolare. Non dovrebbero esserci difficoltà da questo punto di vista, ten Hag ha già dato il suo ok all’acquisto del centrocampista transalpino.

Ci sono poi le richieste economiche: per cominciare, Veronique Rabiot chiede lo stesso ingaggio percepito alla Juve, ovvero 7.5 milioni di euro netti a stagione. Si tratterà. Non solo: la mancata partecipazione del Manchester United alla prossima Champions League dovrà essere compensata, secondo i Rabiot, da un ricchissimo bonus da elargire a fine stagione in caso di qualificazione alla Champions 2023-24.

Tre paletti, tre ostacoli prima di salutare definitivamente una delle più grandi delusioni in casa Juventus negli ultimi 20 anni.