Il fratello di Pogba, dal carcere, rivela tutti i dettagli dei malocchi ordinati da Paul (compresa l'invasione di falene) - LoStadium.it

Il fratello di Pogba, dal carcere, rivela tutti i dettagli dei malocchi ordinati da Paul (compresa l’invasione di falene)

mathias pogba

Non accennano a diminuire i colpi di scena nella faida tra i fratelli Pogba: Mathias è da qualche giorno in carcere, con l’accusa di estorsione nei confronti del centrocampista della Juve. L’uomo sapeva di poter essere arrestato e ha programmato l’uscita di una serie di video su Twitter in cui, oltre ad accusare il fratello minore, svela incredibili particolari del rapporto che unisce il “polpo” e Ibrahim, detto “Grande”. Sì, parliamo dello stregone che sarebbe stato pagato più volte da Pogba per fare il malocchio su colleghi non graditi o su avversari.

Di più: i pagamenti di Pogba indirizzati a Ibrahim, a detta di Mathias, sarebbero stati puntuali, ogni mese (in alcuni casi anche due volte), e raggiungevano anche i 100mila euro a prestazione. Gli episodi citati sono tanti, Mathias Pogba sottolinea che i due si sono conosciuti nel 2015, e lo stregone fu presentato a Paul da Serge Aurier, ex terzino destro di PSG e Tottenham tra le altre.

Si era già parlato di Mbappé come possibile bersaglio di questi malocchi e Mathias Pogba ha anche citato una partita come esempio: nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, il PSG perse clamorosamente in casa contro un Manchester United allo sbando e con tante riserve in campo, peraltro dopo aver vinto l’andata in Inghilterra. Mbappé sarebbe stato vittima di malocchio in quell’occasione e giocò una delle più brutte partite della sua carriera.

Anche la finale degli Europei del 2016 è finita nel mirino: in quel caso, però, il malocchio di Ibrahim servì a mettere fuori gioco Cristiano Ronaldo (infortunatosi dopo pochi minuti) ma la Francia non evitò la sconfitta ai supplementari contro il Portogallo. Certo è che quella serata si ricorda anche per un’incredibile invasione di falene allo Stade de France.

Ancora: durante i Mondiali del 2018 il rapporto tra i due divenne ancora più stretto, la Francia trionfò e Paul Pogba fu uno dei migliori giocatori del torneo. Da allora le visite di Ibrahim a Manchester si sono fatte sempre più frequenti tanto che, come Mathias racconta, lo stregone avrebbe più volte inserito dei pizzini nel terreno di gioco dell’Old Trafford per maledire gli avversari dello United.