La Juve dice addio alla Superlega: l'atto annunciato dopo il patteggiamento - LoStadium.it

La Juve dice addio alla Superlega: l’atto annunciato dopo il patteggiamento

E’ vittoria a tutto campo di Ceferin in quella che sembrava una guerra epocale ma che si è conclusa con una sola vittima: la Juventus.

La Juve comunica a Barcellona e Real di voler abbandonare il progetto Superlega. E’ l’atto che sancisce la fine del sogno di Agnelli che comunque era già stato messo fuori dai giochi.

La Juve decide di spegnere un incendio troppo grande. Ha già subito perdite per centinaia di milioni. Fuori dalla Champions e fino a qualche giorno fa ancora con la spada di Damocle di ulteriori indagini per il capitolo stipendi.

Impossibile per una Società di Calcio che vive di sponsor e immagine andare avanti così. Quindi la Juve 2.0 mette fine alla guerra contro la Uefa alzando bandiera bianca.

Spenro l’incendio può ripartire dalle ceneri, sapendo quantomeno cosa la aspetta il prossimo anno. Impossibile pensare che campioni o allenatori venissero alla Juve in una situazione di possibili penalizzazioni all’ordine del giorno.

Tutti hanno bisogno di certezze e tranquillità per la propria carriera. Poi chiaramente molti tifosi per coerenza avrebbero portato avanti la questione libertà di creare un altro campionato ma a che costo?

Il dispiacere più grande a questo punto è quello di non averlo fatto subito come le retromarce di Milan e Inter. probabilmente la Juve non sarebbe in questa disastrosa situazione.ù