Allegri vuole stupire tutti: ha creato un nuovo modulo per la Juve - LoStadium.it

Allegri vuole stupire tutti: ha creato un nuovo modulo per la Juve

Quel 4-3-3 inizialmente previsto un anno fa di questi tempi, quando si doveva programmare la stagione, non si è praticamente mai visto. Complice gli infortuni, la ricerca di un maggior equilibrio difensivo e il ruolo di alcuni come Filip Kostic, perfetto per il 3-5-2. Adesso però Allegri ci riprova. Nell’incontro avvenuto con Giovanni Manna, da quanto riferisce Tuttosport, si è parlato ovviamente della stagione 2023/2024 e delle idee tecnico-tattiche che per forza di cose condizioneranno le scelte sul mercato.

“L’allenatore della Juve sta ragionando, d’intesa con gli uomini mercato bianconeri, su un sistema di gioco variabile”, si legge sul quotidiano. Un ritorno al passato e alla difesa a quattro con l’idea magari di arretrare Kostic come “terzino puro”, un tentativo di cui lo stesso Max aveva parlato timidamente in stagione. L’idea di tornare al 4-3-3 è affascinante per i tifosi juventini, che ricordano i successi ottenuti in passato con questo schema di gioco. Rivedere la Vecchia Signora schierata con tre attaccanti potrebbe portare freschezza e spettacolo alla squadra. La vera tentazione del tecnico però riguarda Paul Pogba. Nonostante una stagione difficile, la Juventus crede ancora nel talento del francese e Allegri vuole sfruttarne al massimo le qualità. Adesso toccherà a Pogba dimostrare di essersi messo alle spalle la stagione da incubo e di poter dare continuità a quei rari lampi visti nelle scorse settimane, prima di fermarsi per l’ennesimo infortunio. Allegri sta pensando di utilizzarlo come trequartista, tra le linee, dove Paul avrebbe meno campo da coprire e più possibilità di incidere nelle zone offensive. Con il suo dinamismo, tecnica e visione di gioco, Pogba potrebbe essere un elemento chiave nella costruzione dell’azione e nel fornire assist ai compagni di squadra. L’alternativa a Pogba in quella posizione sarebbe Miretti, giovane talento cresciuto nel vivaio juventino. Miretti ha dimostrato delle ottime qualità nella passata stagione con la Primavera e Allegri potrebbe dargli l’opportunità di emergere anche nella prima squadra. Sarà interessante vedere come il giovane centrocampista si integrerà nel gioco della Juve e se riuscirà a sfruttare al meglio le occasioni che gli verranno concesse. E davanti? In attacco, ci sono ancora molte incertezze. Allegri ha bisogno di un centravanti affidabile e di un attaccante di movimento che possa creare spazi e contribuire con gol e assist. La Juventus è attiva sul mercato alla ricerca dei profili adatti a queste posizioni, ma sarà necessario un attento studio e valutazione delle opzioni disponibili.