Chiesa-Juve, cala il gelo: l'attaccante vuole un aumento d'ingaggio del 60% - LoStadium.it

Chiesa-Juve, cala il gelo: l’attaccante vuole un aumento d’ingaggio del 60%

Chiesa

La Juventus si trova a dover fare i conti con un dilemma riguardante il futuro di Federico Chiesa. L’attaccante, ancora alle prese con i postumi di un grave infortunio al crociato subito nel gennaio 2022, ha lasciato di stuccco la dirigenza bianconera richiedendo un aumento salariale del 60%. Nonostante le difficoltà recenti, l’ex Fiorentina vuole un rinnovo contrattuale sostanzioso, e il club potrebbe decidere di cederlo già questa estate.

Chiesa è tornato in campo dopo l’infortunio, ma l’impatto in campo è stato molto diverso da quello pre-infortunio. Il bilancio stagionale è di soli 2 gol in 21 presenze in campionato, 4 in 33 presenze considerando tutte le competizioni. Tali cifre sono state considerate poco soddisfacenti, tanto che la sua presenza in campo in alcuni frangenti è sembrata quasi un peso.

Complicando ulteriormente la situazione, ci sono i rapporti tesi con l’allenatore Massimiliano Allegri. Durante un recente incontro con la dirigenza, Allegri avrebbe sottolineato come Chiesa non sia una figura imprescindibile per il progetto della Juventus.

Chiesa, attualmente, ha un contratto con la Juventus che scade nel 2025, con un guadagno di 5 milioni di euro netti a stagione. A seguito di vecchie promesse da parte della dirigenza bianconera, che aveva assicurato a Chiesa un ruolo da protagonista nel futuro della Juve, l’attaccante punta ad un ingaggio paragonabile a quello dei giocatori più pagati del club, in particolare Paul Pogba, il cui stipendio è di 8 milioni a stagione più 2 di bonus.

Nonostante le richieste del giocatore, sembra improbabile che la Juventus sia disposta ad accoglierle. L’ipotesi più concreta, in questo momento, è che Chiesa venga messo sul mercato già da quest’anno. Sebbene le sue quotazioni non siano più quelle post-Europeo, con offerte provenienti dalla Premier League fino a 70 milioni di euro, la lista di squadre interessate è ancora lunga. Il Bayern Monaco sembra essere in prima fila, soprattutto considerando la presenza del tecnico Tuchel. La Juventus, dunque, potrebbe considerare una cifra di vendita tra i 40 e i 50 milioni di euro.