Slitta la sentenza Uefa, Ceferin vuole sanzionare la Juve nella prossima stagione - LoStadium.it

Slitta la sentenza Uefa, Ceferin vuole sanzionare la Juve nella prossima stagione

La Juventus si trova attualmente in una corsa contro il tempo per l’attesa sentenza della camera di controllo del Fair Play finanziario dell’UEFA riguardo alle accuse su plusvalenze e stipendi. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, i giudici dell’UEFA stanno esaminando attentamente le prove presentate e devono agire con tempestività per evitare il rischio che non vi sia abbastanza tempo per un eventuale appello presso il TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport), il che significherebbe rinviare il caso alla stagione 2024-2025. La principale preoccupazione per la “Vecchia Signora” è che una squalifica più severa potrebbe essere applicata nell’anno successivo, magari dopo che la squadra si è già qualificata per la Champions League.Alla fine del 2022, la Juventus ha appena firmato un accordo di “settlement” con una sanzione iniziale di 23 milioni di euro ridotta a 3 milioni di euro, oltre all’obbligo di rispettare determinati parametri finanziari annualmente. Tuttavia, le indagini sulle plusvalenze e gli stipendi hanno complicato ulteriormente la situazione. L’accordo di “settlement” è ora in bilico, poiché di solito viene interrotto o rivisto quando viene applicata una sanzione. La decisione della camera di controllo del Fair Play finanziario dell’UEFA dovrebbe essere annunciata la prossima settimana e i giudici stanno facendo il possibile per completare il lavoro entro i tempi previsti. Si prevede che la Juventus potrebbe subire una squalifica di un anno dalle competizioni europee, con la Fiorentina che prenderebbe il suo posto nella Conference League, in quanto squadra meglio classificata dopo i bianconeri. Inoltre, è probabile che venga comminata una multa.